Torna alla homepage | Vai alla sezione IL PARCO | Vai alla sezione I LUOGHI | Vai alla sezione LA SCUOLA NEL PARCO | Vai alla sezione COMMUNITY

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Numeri utili

  • Comuni di:
    Villacidro
    Arbus
    Buggerru
    Fluminimaggiore
    Guspini
    San Gavino Monreale


    tel. 347 9170196
    info@parcodessi.it
  • Logo della Regione Sardegna
    POR Sardegna 2000-2006
  • Logo della Comunità Europea
    Progetto cofinanziato dalla U.E. - Fondo FESR
Home - Schedario - Arbus: Sant'Antonio di Santadi

Arbus: Sant'Antonio di Santadi

Sant'Antonio di Santadi, piccolo borgo di pescatori nello stagno di MarceddìLa piccola frazione si trova a circa 40 chilometri dal comune di Arbus, vicino al mare nei pressi del promontorio di Capo Frasca e della rinomata spiaggia di Pistis.

La località, abitata fin dai tempi più remoti, è ricca di testimonianze del passato e di siti archeologici risalenti al periodo nuragico e romano. Gli abitanti della frazione sono prevalentemente dediti alla pesca, soprattutto dei mitili e delle arselle.

In estate, tra il 12 e il 15 giugno, in occasione della festa dedicata a Sant’Antonio di Santadi, una grande cerimonia religiosa rinnova ogni anno la comunione tra Arbus e la piccola frazione: il simulacro del Santo viene trasferito su un carro trainato dai buoi da Arbus al borgo di S. Antonio di Santadi, accompagnato dalle tradizionali traccas e da numerosissimi fedeli che a piedi percorrono il faticoso tragitto nell’arco di un’intera giornata.

Festività di Sant'Antonio: suggestiva processione considerata per la sua lunghezza, di circa 38 Km, la più lunga d'ItaliaAlla partenza sfilano in corteo numerosi gruppi folcloristici provenienti da diverse parti della Sardegna, con in testa il gruppo dei Cavalieri di Arbus.

Il rientro del simulacro ad Arbus, sempre accompagnato dai fedeli e dalle traccas, termina dopo quattro giorni di festeggiamenti, con un grande spettacolo pirotecnico in onore del Santo.