Torna alla homepage | Vai alla sezione IL PARCO | Vai alla sezione I LUOGHI | Vai alla sezione LA SCUOLA NEL PARCO | Vai alla sezione COMMUNITY

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Numeri utili

  • Comuni di:
    Villacidro
    Arbus
    Buggerru
    Fluminimaggiore
    Guspini
    San Gavino Monreale


    tel. 347 9170196
    info@parcodessi.it
  • Logo della Regione Sardegna
    POR Sardegna 2000-2006
  • Logo della Comunità Europea
    Progetto cofinanziato dalla U.E. - Fondo FESR
Home - Schedario - Fluminimaggiore: Tempio punico romano di Antas

Fluminimaggiore: Tempio punico romano di Antas

L'iscrizione sull'epistilio del tempio romano Il popolo nuragico già scelse questa collina come luogo di culto. La solennità del luogo, la sua sacralità indusse i Punici, nel VI sec. a.C. ad erigervi un tempio. I Romani ne costruirono uno più grande nel III a.C. e lo restaurarono al tempo di Caracalla ( 211-217 d.C.).

Un'iscrizione riporta: Imp.[eratori] Caes.[ari] M. Aurelio Antonino Augusto P.[io] F.[elici] Templum Dei Sardi Patris Bab.[...] dalla quale risulta evidente come questo sito sia il, tanto ricercato da moltissimi studiosi, Tempio a Sardus Pater. Il tempio rispetta l’antica disposizione punica con orientamento nord-ovest-sud e nella pianta tripartita, vestibolo, vano mediano e penetrale geminato con antistanti due vaschette per l’acqua lustrale.

Gli scavi hanno restituito grandi quantità di monete, ceramiche, monili, grani d’oro e bronzo figurato che rappresenta un giovane ignudo con un giavellotto nella mano sinistra e la destra sulla fronte, in segno di devozione, ma soprattutto Antas ha restituito un gran numero di epigrafi, quasi un terzo di quante ne sono state rinvenute in Sardegna, di rilevante importanza documentaria.