Torna alla homepage | Vai alla sezione IL PARCO | Vai alla sezione I LUOGHI | Vai alla sezione LA SCUOLA NEL PARCO | Vai alla sezione COMMUNITY

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Numeri utili

  • Comuni di:
    Villacidro
    Arbus
    Buggerru
    Fluminimaggiore
    Guspini
    San Gavino Monreale


    tel. 347 9170196
    info@parcodessi.it
  • Logo della Regione Sardegna
    POR Sardegna 2000-2006
  • Logo della Comunità Europea
    Progetto cofinanziato dalla U.E. - Fondo FESR
Home - Schedario - Villacidro: Piazza Municipio

Villacidro: Piazza Municipio

Questa piazza che sovrasta dall’alto il cuore del centro storico di Villacidro, ospita il palazzo municipale dal 1874. Precedentemente sorgevano qui una chiesa dedicata alla SS. Annunziata e un convento affidato ai Padri Mercedari che, giunti a Villacidro intorno al 1650, vi risiedettero fino al 1858, quando, in seguito a una legge che rimodulava la presenza degli ordini religiosi nel Regno di Sardegna, furono costretti a lasciare la cittadina. Nel 1862 l’Amministrazione Comunale acquistò il convento e lo ristrutturò completamente per adibirlo a Palazzo Municipale e, in parte, a caseggiato scolastico. Per lungo tempo questo edificio ospitò anche la Regia Caserma dei Carabinieri, la Pretura e altri uffici pubblici. Attualmente l’edificio conserva ancora qualche traccia della sua antica destinazione soprattutto nella sua corte interna sulla quale si affacciano, oltre agli uffici comunali, gli ambienti che ancora ospitano alcune classi della scuola elementare. Durante i lavori per la realizzazione della piazza Municipio venne scoperta nel sito una necropoli d’età romano-imperiale, con il rinvenimento di numerose tombe e dei relativi corredi funebri, testimonianza di come l’area, su cui si estende il centro storico del paese, ospitasse già nell’antichità un insediamento umano di notevole importanza. Della chiesa dedicata alla SS. Annunziata, che venne completamente demolita negli anni ‘30, non è rimasta nessuna traccia, se non nelle antiche immagini della cittadina e nel ricordo dei Villacidresi.

La piazza del Municipio ospita anche il Monumento ai caduti, una bella lastra in marmo sormontata da un’aquila in bronzo, filo conduttore del romanzo Il Disertore, una delle opere più significative dello scrittore villacidrese Giuseppe Dessì. Dall’alto della piazza si gode una suggestiva immagine del centro storico di Villacidro: l’antico rione Castangias sorto lungo le sponde del rio Fluminera, che ancora si intuisce sotto la linea della strada che lo ricopre; il prospiciente rione Seddanus, con l’antico palazzo baronale e, in alto, la pineta e la piazza omonima che si affaccia sul Campidano; la piazza Frontera, antico cuore economico della cittadina, luogo in cui si svolgeva quotidianamente il mercato. 

Parole d’autore

…Finalmente, nella successiva primavera, con l’aggiunta di un cospicuo contributo del Comune, il modello in gesso fu tradotto in marmo: un vero monumento, che sta ancora, annerito dal tempo, nella piazza del Municipio, con i settanta nomi dei caduti di Cuadu scritti sull’arca in lettere di bronzo. (Giuseppe Dessì - Il Disertore)